Esordio a Firenze per la Pesaro Rugby

Voglia e convinzione. Questi i due ingredienti essenziali per la Pesaro Rugby alla vigilia della prima partita della stagione 2015-16. Domenica alle 15.30 i giallorossi saranno di scena in Toscana contro il Firenze 1931 per l’esordio in campionato. Una Pesaro Ruby che deve mettersi in testa di avere tutte le armi per recitare un ruolo da protagonista in questo campionato. Dovrà solo affrontare ogni partita con l’umiltà di una squadra conscia dei suoi mezzi, rispettosa dell’avversario, ma senza timore reverenziale di nessuno. “Sarà un campionato difficile – spiega il tecnico pesarese Ernesto Ballarini – con trasferte lunghe, tutte in Toscana, contro squadre che si sono tutte attrezzate al meglio per fare un buon campionato. Fra l’altro la Toscana è un territorio con tante società rugbisti che e sono tanti i giocatori in circolo”. Un inizio non proprio agevole contro il Firenze, seconda squadra di una società che ha il primo 15 in serie A. “Firenze ha una mischia di esperienza, con giocatori di categoria superiore e di esperienza. A questi sono convinto che si siano aggiunti ragazzi saliti dalle giovanili, un settore su cui il Firenze lavora bene da sempre e son certo saranno ragazzi di qualità. A confermarlo anche il buon precampionato dei toscani”.

Per i pesaresi invece un precampionato da dimenticare in fretta, con la sola vittoria contro Macerata: “Un precampionato senza dubbio caratterizzato da una squadra mai al completo, ma non lo saremo neanche a Firenze, dove su tutti non avremo con noi in campo Andrea Pozzi, ancora fermo per l’infortunio subito a Valpolicella. Il resto dei giocatori non si deve però fare influenzare dalla sua assenza, ma contare e fare affidamento su tutti gli altri compagni che hanno già dimostrato il loro valore. Sappiamo che quando riusciamo a mettere ritmo alla gara possiamo mettere in difficoltà chiunque”.

Una stagione in cui sarà importante partire con il piede giusto: “Al termine delle prime dieci partite, le prime tre in classifica passeranno al girone promozione e le ultime tre a quello salvezza. La nostra volontà, come lo scorso anno, è di rientrare fra le prime tre per giocarci poi l’accesso ai playoff”.

Intanto a Pesaro vi sarà l’esordio della due squadre giovanili. Sia l’under 16 che l’under 18 affronteranno il Macerata, la prima alle 11.00 e la seconda alle 12.30. Per entrambe un girone unicamente marchigiano con il dichiarato obiettivo di vincerlo per accedere alla fase successiva.