La Fiorini Rugby Pesaro pulisce la spiaggia di Baia Flaminia

Aiutare l’ambiente e cimentare lo spirito di squadra: la Fiorini Rugby Pesaro pulisce la spiaggia di Baia Flaminia

«Aggregare i ragazzi e dare un contributo alla comunità pulendo la spiaggia di un’area protetta come il Parco San Bartolo, una giornata con duplice finalità – Marco Bonacoscia, team manager dei kiwi giallorossi, spiega l’attività domenicale della prima squadra – Nonostante il tempo la partecipazione dei ragazzi è stata buona. Sono stati molto attivi e interessati da questa attività. Hanno lavorato in modo produttivo raccogliendo molti rifiuti che si sono riversati sulla riva con le mareggiate degli ultimi giorni.»

Ad una settimana dall’inizio del campionato la Fiorini Rugby Pesaro ha scelto infatti di occupare l’ultimo weekend di preparazione con un’attività di team building, pulendo insieme la spiaggia pesarese prima di dedicarsi alle attività tecniche in vista della prima partita della stagione.

«Per noi oggi finisce il pre-season, volevamo fare un’attività di gruppo e questa idea ci è piaciuta – Il punto del tecnico Augusto Allori – Questo è un posto importante per la città, dove anch’io vengo con la mia famiglia. A livello umano e di gruppo è stata una giornata importante. I ragazzi hanno avuto una bella reazione e si sono dati da fare. Dall’inizio della preparazione abbiamo parlato del senso di appartenenza, i ragazzi sono tutti della zona e ci tenevano particolarmente a questa iniziativa. Non abbiamo solo pulito la spiaggia, ci siamo dedicati anche ad attività sportive, poco fisiche ma più tecniche, con video e prove sul campo in vista della prima partita.»

Intanto sono scese in campo le formazioni giovanili giallorosse che hanno inaugurato le rispettive stagioni con delle belle vittorie.

Per l’under15 a Fano una vittoria per 60-0; l’under17 ha incontrato il Fano al Toti Patrignani vincendo 75-5 e l’under19 ha inaugurato il campionato a Jesi vincendo 38-0.