Partenza col botto per l’under 16 e scivolone per l’under 18. Le Formiche under 14 si mettono in mostra nel SuperChallenge

Gioie e dolori per la giovanili pesaresi di rugby. L’under 16 e l’under 18 della Paspa Pesaro rugby hanno iniziato con fortune alterne  il girone promozione di categoria. Per l’under 16 subito una convincente vittoria in casa contro il Perugia per 48-0, un risultato che lascia capire che si è trattata di una gara a senso unico. “E’ stata una bella partita – non nasconde il tecnico pesarese Andrea Mancini – I  ragazzi sono scesi in campo con la mentalità giusta e sono riusciti a imporre il gioco dal primo minuto. Molto positiva la voglia di avanzare, la mentalità e l’aggressività. Ci sono tante cose da migliorare e per questo è importante che i ragazzi mi auguro continuino a impegnarsi sempre tanto agli allenamenti e ad essere numerosi per dare il massimo e toglierci delle soddisfazioni”.

Scivolone invece per la Paspa under 18 che ha perso in casa contro lo Jesi per 36-8. “E’ uno scupazzo che deve farci bene e riportarci con i piedi per terra – dice il tecnico Domenico Azzolini senza giri di parole – Abbiamo iniziato bene la partita, ma Jesi con la sua apertura è stata brava a trovare qualche nostra insicurezza nel nostro triangolo allargato e a trovare due belle mete. A quel punto gli jesini hanno preso il sopravvento in tutte le situazioni di gioco e noi purtroppo ci siamo disuniti e scollati. Una battuta di arresto che ci sta per la crescita e che non guasta il valore dei singoli. Certo è che chi sta  lavorando meno, ora sa che dovrà lavorare di più”.

Una domenica di soddisfazioni invece  per l’under 14 delle Formiche che ha partecipato alla tappa romana del Superchallenge, torneo di categoria di rugby a 15 su invito a cui partecipano le migliori società italiane. Per i ragazzi sesto posto su dodici squadre con la finale 5-6 posto persa contro il Mirano per 26-12. “Siamo stati molto contenti di come si sono comportati i ragazzi – spiega il tecnico Luca De Angelis – il primo giorno abbiamo ottenuto due vittorie sulla Nuova Salaria e sulla Partenope Napoli  ed è stato bello vedere quanto i ragazzi siano riusciti a mettere in pratica quanto provato in allenamento. Siamo migliorati molto rispetto la passata stagione e chissà che non parteciperemo più avanti anche alla tappa di Colorno”.