Pesaro Rugby in direzione Noceto

Seconda trasferta consecutiva per la Fiorini Rugby Pesaro che domenica, alle 15.00, sarà impegnata sul campo del Noceto per la 6° giornata di campionato.

I kiwi giallorossi vengono da un weekend di pausa dopo la trasferta a Catania, stessa squadra che i padroni di casa hanno affrontato domenica, nel recupero della seconda giornata di campionato, vincendo per 32-20. Attualmente Pesaro è 5° in classifica, con 8 punti, Noceto è 7° con 5 punti e 3 partite da recuperare.

«Abbiamo lavorato tanto in queste due settimane. – A fare il punto è il mediano di mischia Giacomo Cardellini – Abbiamo cercato di mettere più minuti nelle gambe per potercela giocare sui ritmi di gioco. Noceto viene da un campionato molto altalenante, hanno giocato poco tra problemi legati al covid e rinvii. Hanno nelle gambe poche partite, noi siamo più caldi e dobbiamo cercare di sfruttare questa caratteristica.»

«La squadra è in forma, si è allenata bene, con intensità. – Commenta Cardellini guardando alle condizioni della squadra – Il weekend di pausa è servito anche a recuperare qualche piccolo infortunio. Avremo dei rientri importanti, torneranno il capitano Villarosa e Maccan, che non hanno giocato a Catania. Abbiamo voglia di rifarci dalle sconfitte, vogliamo rialzare la testa. Abbiamo fatto buone prestazioni ma altalenanti, un po’ opache. Vorremmo venire fuori come squadra, come gruppo, portare a casa la partita anche per dare continuità al buon lavoro che stiamo facendo in allenamento. Stiamo lavorando molto e bene, adesso vorremmo anche i risultati.»

A pesare sull’umore dei ragazzi di Allori le 4 sconfitte consecutive: «L’unico modo per raddrizzare la situazione e cercare di portare a casa la partita è lavorare bene in settimana. Nelle ultime due settimane abbiamo lavorato molto bene, cercando di tenere la concentrazione alta, che è un po’ il nostro problema in partita. La squadra mentalmente sta bene. È una squadra giovane, che deve fare esperienza. A differenza di quanto successo a Catania, domenica a Noceto avremo qualche giocatore esperto in più, andremo là per giocarci la nostra partita. Daremo tutto quello che abbiamo.»

La prossima avversaria è una squadra che i kiwi giallorossi conoscono bene e con cui si sono confrontati diverse volte. «Con Noceto c’è una bella rivalità. Ci incontriamo da tanti anni, da quando entrambi militavamo in serie B, ci siamo affrontati tantissime volte. Loro sono una squadra molto fisica, organizzata, quest’anno si è rinforzata, ha avuto innesti importanti anche dall’Eccellenza. Sarà una partita difficile, la battaglia tra i primi 8 in mischia sarà dura e farà la differenza. Noi dovremo puntare sul ritmo di gioco, farli correre, cercare di sfruttare i minuti in più che abbiamo nelle gambe. Loro hanno avuto poche possibilità di giocare, faticheranno di più negli 80 minuti, noi siamo più abituati a giocare, abbiamo avuto un campionato più continuo. Sarà fondamentale l’attitudine alla partita, dovremo avere la giusta mentalità per portare a casa punti. Di fronte avremo una squadra molto dura, tosta, soprattutto fisicamente. La nostra è squadra molto giovane, questo può essere un plus. I più giovani potrebbero tirare fuori qualcosa di nuovo, di estroso, che possa mettere in bilico la partita. Dovremo stare concentrati tutti gli 80 minuti e fare una grande prestazione in difesa, cercando con i primi 8 uomini di mischia di fare il più possibile, sarà quello a decidere la partita.»

Weekend di impegni anche per le giovanili giallorosse. La squadra cadetta, impegnata nel campionato di serie C scenderà in campo alle 14.30, al Toti Patrignani, per l’ultima partita della prima fase del campionato, contro Unione Rugbystica Anconitana. L’under19 invece affronterà i pari età del Fano nella prima partita del girone di ritorno. In campo anche le Formiche Pesaro Rugby con l’under15 impegnata in un triangolare con Jesi e Ancona.