Secondo test match per la Fiorini Rugby Pesaro, al Toti Patrignani arriva Bologna

«Dopo un anno senza partite siamo contenti di tornare in campo e carichi per questa amichevole con Bologna» a suonare la carica alla vigilia del secondo appuntamento pre-stagionale della Fiorini Rugby Pesaro è il capitano Villarosa.

Domenica alle 15.30 al Toti Patrignani ultimo appuntamento per vedere all’opera i kiwi giallorossi prima dell’inizio del campionato di serie A, in programma domenica 17 Ottobre a Civitavecchia.

Per i pesaresi un test match contro Bologna, formazione di serie B.

In rispetto alla norme anti-covid, per accedere al Toti Patrignani sarà necessario essere muniti di green pass.

«Tornare in campo sabato per l’amichevole con i Cavalieri è stato molto emozionate –Il capitano della Fiorini Rugby Pesaro, Carlo Villarosa, racconta il ritorno al rugby giocato –  Era quasi un anno che non giocavamo una partita, riprendere a giocare, ritrovare l’attitudine alla partita ci ha dato delle belle sensazioni. Anche se all’inizio ci siamo trovati un po’ estraniati, c’era una mix di emozioni tra la felicità di essere in campo e la paura di non essere più capaci. In questo periodo di stop ci siamo sempre allenati ma il gioco, il contatto, ci sono mancati.»  Domenica l’amichevole con Bologna, una squadra da non sottovalutare nonostante militi in serie B. «È una squadra molto forte e attrezzata che potrebbe fare bene anche in un campionato di serie A – mette in guardia Villarosa – non bisogna farsi ingannare dalla categoria, la conosciamo, ci abbiamo già giocato altre volte e sappiamo che è una squadra valida, non sarà una passeggiata.» Alcune indicazioni importanti sono emerse già dalla partita con Prato. «Durante la settimana abbiamo lavorato tanto sulle pecche evidenziate nella partita con i Cavalieri, l’attacco, perché abbiamo tenuto poco il pallone in mano, e le fasi di mischia e touche – L’analisi del capitano – Tra le note positive emerse dalla partita di sabato, che abbiamo cercato di tenere anche in questa settimana di allenamento e che vorremmo portare avanti per tutto il campionato, il carattere, l’atteggiamento e l’attitudine al combattimento. La voglia di lottare deve diventare il nostro segno distintivo, mi aspetto di vederlo anche contro Bologna, insieme a segni di miglioramento sugli aspetti su cui più ci siamo concentrati in settimana».

Intanto domenica anche per le formazioni under19 e under17 giallorosse arriva un altro test match, un’amichevole con i pari età di Rovigo sul campo dei veneti.